6. Rimanere aggiornati sulla politica canadese

A differenza degli Stati Uniti, Canada sta facendo straordinari progressi nell’ accettazione degli immigrati e di trovare la forza nelle diversità delle culture diverse.

Anziché chiudere le sue porte,il Canada sembra essere il leader della lotta contro la discriminazione. Il governo liberale, guidato dal Primo Ministro Justin Trudeau sta vedendo il suo periodo migliore rispetto a tutte le precedenti amministrazioni.

Grazie alla nuova politica in materia di immigrazione guidata dal Ministro per l’immigrazione, Ahmed Hussen (lui stesso un rifugiato somalo), il Canada ha stabilito un record per l’accettazione del maggior numero di immigrati nel 2016-2017.

7. Imparare la storia Canadese

Non dimenticatevi che per ottenere la cittadinanza, dovrete ripassare la storia Canadese, diritti e responsabilità, regioni canadesi e molto altro. Così ho deciso di darvi alcuni fatti interessanti che dovete sapere prima di sostenere l’esame.

-Nel 1867 Sir Jon Alexander Macdonald divenne il primo Primo ministro del territorio canadese.
-Nel 1917 le donne hanno ottenuto il diritto di voto nelle elezioni federali Canadesi.
-Ogni 11 novembre i canadesi onorano la memoria dei soldati caduti. Un momento di silenzio è d’obbligo in occasione dell’undicesima ora dell’undicesimo giorno dell’ undicesimo mese. Un papavero rosso è indossato come simbolo di ricordo.

-Hockey è il sport più popolare Canadese per spettatori ed è considerata lo sport nazionale invernale.
-Il simbolo che si trova al centro della bandiera è una foglia di acero è stato usato come un simbolo nazionale dal 1850.

 

8. Migliorare le vostre competenze linguistiche

Uno dei passaggi necessari per assicuraris il vostro visto di residenza permanente e di diventare un cittadino canadese, è dimostrare la vostra abilità nella lingua inglese. Questo è il motivo per cui il governo canadese richiede che tutti i Canadesi richiedenti il visto facciano l’esame IELTS.

Nota: l’inglese è la lingua nativa del Canada. 86% dei canadesi parlano inglese, mentre il 66% dei canadesi parlano inglese come prima lingua.

Cosa è l’esame IELTS?

La International English Language Testing System (o esami IELTS) consiste in quattro sezioni: ascolto, lettura, scrittura e lingua parlata. La classificazione è su una scala che varia da 1 (non-utente) a 9 (esperto).

Quando devo prendere per superare l’esame?

Per rispondere a questa domanda è necessario decidere quale programma di Visto si desidera applicare. Per esempio, il programma Express richiede (almeno) un punteggio combinato di 7, mentre il programma (SINP) richiede (almeno) un punteggio combinato di 4.

Si consiglia di ottenere almeno un punteggio combinato di 6.5.

Quando e dove si svolgono gli esami IELTS?

L’esame IELTS è somministrato in più di 1.100 sedi in tutto il mondo (più di 20 in tutta l’Italia) ed è programmato 48 volte l’anno.

Come posso prepararmi per l’esame e ottenere punti extra?

-Iscrivetevi per i corsi di preparazione IELTS
-Avere anche il proprio coniuge ad effettuare l’esame
-Prendere il TEF (esame di prova di francese)

9. Calcolare la vostra presenza fisica in base alla nuova regolamentazione

La presenza fisica si riferisce alla quantità di tempo che si è stato presente nel suolo Canadase. Secondo il governo canadese, prima di aver diritto a candidarsi per la cittadinanza canadese si deve essere presenti in Canada per un periodo di almeno 3 anni. Questo è importante da sapere perché la vecchia politica necessitava la presenza fisica di almeno 6 anni.

Mentre 2 dei 3 anni bisogna essere obbligatoriamente trascorsi come un residente, siete autorizzati a calcolare un anno extra per i seguenti:

1.Tempo trascorso in Canada come lavoratore straniero temporaneo
2.Tempo trascorso in Canada come uno studente
3.Tempo trascorso in Canada come turista
4.Tempo trascorso in Canada come rifugiato

Citiamo questo suggerimenti, perché molti di voi potrebbero già essere ammissibili per la cittadinanza canadese dopo solo 2 anni di residenza in Canada.

Hai bisogno di aiuto? Contattaci ora!

 

…CLICCA QUI PER LEGGERE LA PRIMA PARTE…